Lettera Aperta A Tutti Gli Studenti

Cari studenti buongiorno,
oggi mi rivolgo direttamente a voi.

Innanzi tutto, permettetemi un saluto personale e da parte di tutto lo staff della vostra scuola.

Il momento è “surreale” e vedere la scuola chiusa, crea un sentimento difficile da spiegare.

Tutto il corpo docente e non, è al lavoro, tutti i giorni, sebbene a distanza, ma non è la stessa cosa…ebbene si…ci mancate! Vi sembrerà strana questa affermazione, ma è così!

Ci mancano le vostre personalità e i nostri continui richiami al rispetto delle regole quotidiane.
Ci manca quel “rumore” di leggerezza, tipica della vostra età.
Ci manca in fondo, tutto quel “caos ordinato” della scuola, con la presenza di tutti gli attori, voi, gli insegnanti, il personale di segreteria, la Diana che vi “rincorre” e vi accudisce, i vostri
genitori, insomma ci mancate tutti…

Ma tutto questo passerà, ne siamo certi!

Chi vi ha preceduto, i vostri nonni e anche le generazioni precedenti, con la loro forza e il loro coraggio, hanno saputo ricostruire il paese facendolo rinascere dalle macerie di grandi guerre.
E lo hanno ricostruito ancora più bello, più forte e soprattutto unito.

Ora siamo noi i protagonisti di questa pagina di storia e dobbiamo dimostrare a noi stessi e alle future generazioni, la forza e la capacità di ricostruire tutto e anche meglio di prima.

Guardiamo avanti con spirito positivo, nella certezza che ci riusciremo, perché nel momento del bisogno, sappiamo che possiamo tirare fuori tutte le energie, anche quelle che non
credevamo di avere.

Il momento richiede l’impegno di sempre, con l’aggiunta di maggiore senso di autodisciplina.

Vivete questo tempo come una grande lezione di vita, che ci farà crescere e migliorare, tutti quanti.

Nella speranza di rivederci presto, vi auguro buon lavoro e vi saluto con affetto.

Luciano Lazzeri

Didattica a Distanza – Circolare del 9 Marzo 2020

Pubblichiamo di seguito un estratto della Circolare del 9 Marzo 2020 della Direzione Scolastica sulla Didattica a Distanza

Gentili famiglie,

Come certo saprete, a partire dal 1° giorno del corrente mese la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha varato alcuni Decreti in merito all’emergenza sanitaria in atto. L’ultimo DPCM dell’8 marzo u.s., oltre alle note del MIUR del 6 e del 10 m.c., ci impongono le restrizioni conosciute, ad oggi valevoli su tutto il territorio nazionale, sino al 3 aprile p.v.

Gli strumenti di didattica a distanza che assieme ai docenti abbiamo concordato e già messo in campo sono:

– il Registro Elettronico Argo/Didup;
– le mail di ciascun docente;
– le audio/video lezioni tramite l’App Skype;

Registro Elettronico:
Il registro viene regolarmente aggiornato dai docenti, che rispettano gli orari curricolari, indicando sia gli argomenti svolti, sia i compiti assegnati…Nella sezione “Bacheca” vengono allegati/caricati documenti, files creati dai docenti o scaricati dai contenuti multimediali disponibili, files audio-
video dei docenti. […]

Mail:
[…] Con tale strumenti i docenti possono interagire nello scambio di esercizi assegnati, svolti e corretti. Può inoltre essere di supporto all’uso della funzione Skype, sotto descritta.

Skype:
Ogni docente dotato di una postazione multimediale e residente in una zona sufficientemente coperta dal segnale, crea un account Skype. Invita uno studente per classe a creare il gruppo classe per materia. […]programma la chiamata per le lezioni, secondo l’orario curricolare. Lo schermo permette di operare in due modalità:
La prima, l’immagine inquadra il docente in contemporanea all’immagine di ciascun studente collegato e permette il dialogo a distanza, stile lezione in aula.
La seconda, il docente carica slides e materiale multimediale sul video, la schermata visualizza la slide e i simboli degli studenti collegati. In entrambi i casi la voce del docente e degli allievi è sempre attiva.
[…]

Whatsapp: […]
Docenti ed allievi lo usano […], ma lo consideriamo un supporto agli altri strumenti, non sostitutivo in primis del registro elettronico che era, resta e rimarrà il primo strumento.
[…]

Grazie a tutti per la collaborazione.